IT - EN
Gruppi americani ad Arezzo 2018:   sponsor restauro del Lorenzetti!

Gruppi americani ad Arezzo 2018: sponsor restauro del Lorenzetti!

La tutela e conservazione del patrimonio artistico nazionale è -o dovrebbe essere-  tra i principali motivi d’interesse  per chi si voglia occupare seriamente di turismo culturale in Italia.
Artours, tour operator specializzato nel turismo d’arte, culturale ed enogastronomico, fondato ad Arezzo nel 2015 dalla storica dell’arte, guida turistica e sommelier  Susanna Buricchi, si è fatto promotore di un’ importante iniziativa per il 2018: attrarre il città il turismo americano, solitamente orientato verso destinazioni più note della Toscana come Firenze, San Gimignano, Siena , Pisa, Lucca, il Chianti e Montalcino proponendo la città di Arezzo attraverso esperienze di visita alternative.
La proposta di Artours  al grande tour operator statunitense TAUCK è stata semplice e si è rivelata efficace: abbinare a un tour classico di  Arezzo comprendente  la visita guidata della città e degli affreschi di Piero della Francesca  all’ esperienza unica e indimenticabile per i turisti di oltreoceano  della  visita a un laboratorio di restauro dove è in corso il recupero di un magnifico dipinto del Trecento considerato un capolavoro dell’arte italiana e un simbolo della città di Arezzo, sponsorizzandone il restauro .  
Sono anni, ormai, che il polittico di Pietro Lorenzetti, opera importantissima dell’arte del Trecento che siamo tutti gli aretini e i turisti erano abituati a vedere sopra l’altare maggiore della Pieve di Arezzo, è in restauro in uno studio aretino non lontano dalla sua collocazione naturale.  Il lavoro procede però a rilento per cause di forza maggiore: la sovrintendenza non dispone di fondi e gli enti pubblici nemmeno. Come tutte le opere di questo tipo, però, per andare avanti senza continue interruzioni e bene, il lavoro certosino dello studio RICERCA ha bisogno di finanziamenti. Se quello che era inizialmente preventivato prevedeva un impegno economico intorno ai settantamila euro, oggi si parla quasi del triplo. Per quello non sono mancati gli appelli in città a trovare sponsor tra aziende locali e privati cittadini che vogliano contribuire con una piccola e grande donazione. Naturalmente sarebbe benvenuto il contributo di qualsiasi sponsor, meglio se locale, che volesse legare il proprio marchio al lavoro di restauro
Da aprile a ottobre 2018 arriveranno ad Arezzo oltre 20 gruppi di turisti statunitensi per visitare la città e l’atelier dove si lavora alla pulitura e al ripristino del polittico del Lorenzetti, contribuendo con una donazione effettuata TAUCK all’avanzamento del restauro in corso.
Tutto ciò è stato possibile grazie alla sensibilità della Product Manager di Tauck Brenda Mc Kellar e della Tour Leader Suzy Gray che accompagnate e stimolate da Susanna Buricchi e dalle restauratrici di RICERCA Paola Baldetti, Marzia Benini e Isabella Droandi si sono innamorate della città e della possibilità di contribuire efficacemente alla salvaguardia del patrimonio artistico.
Una destinazione come Arezzo ancora fuori dalle rotte e poco conosciuta nonostante la sua ricchezza artistica e culturale può rappresentare il futuro del turismo in Toscana e progetti di turismo responsabile possono portare enormi benefici alle comunità locali in un equo scambio di dare e avere.
 Grazie quindi agli operatori turistici stranieri che apprezzano talmente il nostro patrimonio da voler legare il proprio marchio a un importante e accurato lavoro di restauro.
 


comments powered by Disqus