IT - EN
Tours ville e giardini storici

Il giardino all'italiana caratterizzato da fontane, grotte, giochi d’acqua, sculture, siepi di sempreverdi tagliate in forme geometriche, specchi d’acqua e filari alberati  nacque  a Firenze alla corte dei Medici nel ‘500 e ha profondamente influenzato la storia dell’arte dei giardini.
Il Giardino di Boboli a Palazzo Pitti a Firenze è certamente il frutto più splendido di questa passione dei Medici per i giardini e può essere visitato assieme al Giardino Bardini, una storica terrazza panoramica sulla città nata dall'amore per l'esotico di un grande antiquario e collezionista dell'800.
Molte altre nobili famiglie fiorentine hanno seguito  l’esempio dei Medici e ci hanno lasciato segreti angoli di verde nascosti fra le mura dei loro antichi palazzi, splendidi giardini privati visitabili solo su richiesta ai proprietari, i come il Giardino Torrigiani.
Le Ville medicee di Castello e della Petraja appena a nord di Firenze (Sesto Fiorentino) sono famose per i loro splendidi giardini all’italiana perfettamente conservati e restaurati e sono entrate recentemente a far parte della lista dei siti UNESCO protetti in quanto Patrimonio Mondiale dell’Umanità, assieme alla Villa di Poggio a Cajano voluta e amata da Lorenzo il Magnifico e altre magnifiche ville appartenute ai Medici.
Non meno straordinari sono le decine di altri giardini rinascimentali, barocchi, romantici e del ‘900 sparsi su tutto il territorio della Toscana fra Firenze, il Chianti, Siena, la Val d’Orcia,  Lucca, Pistoia e la Maremma  dove è possibile conoscere la bellezza fragile e sofisticata di questi angoli di paradiso