IT - EN
Tours Toscana nascosta

La Toscana è una terra magica, una regione ricca di attrattive e di luoghi che valgono la pena di essere visitati almeno una volta nella vita. In particolar modo ci riferiamo a tutti quei luoghi meno conosciuti della regione, spesso noti solo agli abitanti delle varie zone, ma non per questo meno interessanti di Firenze, Siena, Pisa, Lucca e San Gimignano.
Ecco alcuni consigli per un’emozionante vacanza nella regione, attraverso itinerari turistici nella Toscana “nascosta”, che nulla hanno da invidiare ai più comuni tour guidati a Firenze, Pisa o Lucca .
L’Abbazia di San Galgano e la “spada nella roccia”. L’Abbazia, famosa perché qui è conservata la “spada nella roccia”, si trova a 30 km da Siena, tra Monticiano e Chiusdino. La spada, conficcata in un grosso masso al centro della Rotonda di Montesiepi e creduta un falso, è stata studiata da degli esperti: si tratta di una vera spada del XII secolo. Alcuni vogliono collegare l’esistenza e la storia di questa spada alla leggenda di Re Artù, ambientata proprio nel XII secolo e con un’assonanza “sospetta” tra il nome “Galgano” e quello di uno dei cavalieri del Re, “Galvano”. Molti non credono a questa storia ma il mistero della spada nella roccia continua ad attirare turisti e curiosi da tutto il mondo.
Il Misterioso Mondo degli Etruschi di Murlo. A circa trenta chilometri da Siena, in direzione di Roma, c'è un borgo collinare isolato dalle strade principali dove è ancora possibile incontrare alcuni (35) Etruschi in carne ed ossa. Possibile? Certo: questo posto si chiama Murlo e i 35 Etruschi sono i suoi abitanti. Qualche anno fa, arrivò un gruppo di ricercatori dall'Istituto di Genetica dell'Università di Torino: dopo un'indagine storica condotta anche su altri centri della Toscana Meridionale, gli studiosi videro appunto in Murlo un paese quasi estraneo ai consueti sviluppi della storia (invasioni, guerre) e lontano dai porti o dalle grandi vie di comunicazione, in cui dunque proprio la condizione di forte isolamento degli abitanti ne avesse mantenuto un patrimonio genetico quasi incontaminato. Le ricerche confrontarono il DNA prelevato da antiche ossa etrusche con quello dei murlesi: ne emerse che proprio questi ultimi conservavano ancora diverse caratteristiche genetiche degli etruschi: dall'antico popolo sarebbero stati ereditati i lineamenti del volto (occhi distanti tra loro, naso dritto e attaccato alla fronte, zigomi piuttosto pronunciati) e la struttura delle dita dei piedi. Sappiamo anche, per altre vie, di curiosi 'lasciti' etruschi: oltre ad alcune ricette culinarie (la ribollita e le lasagne), perfino quella C aspirata della "Coha-Hola" che è il marchio distintivo del dialetto toscana. Comunque Murlo oltre ad essere un delizioso paesino arroccato e cinto da mura in un paesaggio stupendo ha uno dei musei etruschi più interessanti di tutta la Toscana, il Museo di Poggio Civitate che conserva sculture e materiali provenienti da scavi di edifici etruschi decorati con splendidi rilievi su lastre fittili.
Fare l’aperitivo dentro i principali musei di Firenze. “Aperitivo ad Arte” è il nome della proposta del Polo Museale Fiorentino. Gli appuntamenti hanno luogo in orario esclusivo (cioè dopo quello di chiusura dei musei) e sono scanditi da momenti di carattere culturale – visite di alcune delle sale con esposizioni permanenti del museo – e altri più conviviali durante i quali i visitatori potranno sorseggiare un aperitivo in ambienti di rara suggestione.
Scoprire le favolose cave di marmo bianco di Michelangelo a Carrara  Un itinerario insolito e di grande fascino è il viaggio alla scoperta del marmo di Carrara e dei suoi utilizzi storici e artistici visitando le  cave in cui il sommo Michelangelo sceglieva di persona i blocchi per i suoi capolavori agli atelier di scultura moderni, dove i maestri e scultori provenienti da tutto il mondo creano e realizzano l loro opere. Senza dimenticare infine di andare a visitare a Colonnata le famose cave dove i maestri marmorari da tempo immemorebile fanno maturare il “Lardo di Colonnata”, un tempo principale alimento energetico per il loro lavoro ad alto dispendio calorico e oggi rinomatissimo prodotto IGP.

Durata: da concordare (minimo 3 ore)
Il tour si può realizzare su richiesta.
PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI SCRIVERE A:

info@artours.it
o chiamare al numero (+39)3391689045